Piattaforme digitale e tutele: dal consumer al prosumer
NAGIOS: RODERIC FUNCIONANDO

Piattaforme digitale e tutele: dal consumer al prosumer

DSpace Repository

Piattaforme digitale e tutele: dal consumer al prosumer

Show full item record

View       (412.5Kb)

Exportar a Refworks
    
Sartoris, Chiara
This document is a artículoDate2022
Lo sviluppo dei rapporti negoziali su piattaforme digitali sta contribuendo a superare la tradizionale distinzione tra professionista e consumatore. Nei rapporti c.d. peer-to-peer la formale parità delle parti non esclude situazioni di sostanziale asimmetria informativa. Ciò è quanto accade nei casi in cui il consumatore non si limiti a essere il destinatario passivo di beni e servizi, ma assume anch’esso un ruolo attivo partecipando alla produzione e allo scambio di beni e servizi. Ipotesi significative di questo fenomeno si rinvengono sia nell’ambito della c.d. economia collaborativa sia nel settore dell’autoproduzione energetica. Si afferma così una figura intermedia, quella del prosumer, che richiede di essere inquadrata e definita nelle sue caratteristiche così da stabilire quale disciplina sia applicabile ai rapporti di cui il prosumer sia parte.

    Piattaforme digitale e tutele: dal consumer al prosumer Chiara Sartoris Actualidad jurídica iberoamericana, ISSN 2386-4567, Nº. 16, 2022 (Ejemplar dedicado a: LOS NUEVOS RETOS DEL DERECHO CONTRACTUAL), págs. 962-983

This item appears in the following Collection(s)

Show full item record

Search DSpace

Advanced Search

Browse

Statistics