Strappazzandola di parole ... maltrarrandola apiù un posso... Una lite tra fratello e sorella nella Sicilia di fine seicento
NAGIOS: RODERIC FUNCIONANDO

Strappazzandola di parole ... maltrarrandola apiù un posso... Una lite tra fratello e sorella nella Sicilia di fine seicento

DSpace Repository

Strappazzandola di parole ... maltrarrandola apiù un posso... Una lite tra fratello e sorella nella Sicilia di fine seicento

Show simple item record

dc.contributor.author Concetta Calabrese, Maria es
dc.date.accessioned 2019-11-11T13:26:37Z
dc.date.available 2019-11-11T13:26:37Z
dc.date.issued 2019 es
dc.identifier.uri https://hdl.handle.net/10550/72155
dc.description.abstract La sfera domestica, nel passato come nel presente, è ?l?ambito privilegiato di espressione e di azione della violenza maschile contro le donne?. Nell?ultimo quarantennio gli studi su questo fenomeno di lunga durata e rappresentativo delle relazioni tra uomini e donne si sono moltiplicati. La violenza contro le donne si è rivelata un angolo visuale molto importante per riflettere su ?alcuni temi centrali nella storia europea: la famiglia, il potere, la civilizzazione? ed è oggetto di studio in diversi ambiti disciplinari, incluso quello storico. In questo articolo ho preso in esame la lunga contesa giudiziaria tra Anna Ruffo e il fratello maggiore Placido Ruffo, principe della Scaletta, primogenito ed erede del grande uomo d?affari e collezionista messinese Antonio Ruffo. L?oggetto del contendere fu la richiesta di Anna di essere risarcita di quanto le spettava dell?ingente patrimonio del padre, poiché il fratello l?aveva costretta con la forza ad accettare una somma irrisoria, desiderando che lei si monacasse. Anna, nonostante le minacce e le percosse del fratello, riuscì invece a sposare Muzio Spatafora, appartenente ad una potente famiglia del patriziato messinese. Il suo caso fu pertanto quello di una donna che riuscì a sfuggire a una monacazione forzata, a differenza di tante altre giovani aristocratiche nel corso dell?età moderna. es
dc.source Concetta Calabrese, Maria. Strappazzandola di parole ... maltrarrandola apiù un posso... Una lite tra fratello e sorella nella Sicilia di fine seicento. En: Estudis: Revista de historia moderna, 45 2019: 313-327 es
dc.subject 0210-9093 553 Estudis: Revista de historia moderna 529735 2019 45 7107721 ?Strappazzandola di parole ... maltrarrandola apiù un posso...?. Una lite tra fratello e sorella nella Sicilia di fine seicento Concetta Calabrese es
dc.subject fratello maggiore es
dc.subject cadetti es
dc.subject monacazione forzata es
dc.subject Domestic violence es
dc.subject older brother es
dc.subject cadets es
dc.subject forced monasticism es
dc.title Strappazzandola di parole ... maltrarrandola apiù un posso... Una lite tra fratello e sorella nella Sicilia di fine seicento es
dc.type info:eu-repo/semantics/article en
dc.type info:eu-repo/semantics/publishedVersion en
dc.subject.unesco UNESCO::HISTORIA es
dc.identifier.doi es

View       (155.7Kb)

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record

Search DSpace

Advanced Search

Browse

Statistics