Creatività e traduzione : un punto critico?
NAGIOS: RODERIC FUNCIONANDO

Creatività e traduzione : un punto critico?

DSpace Repository

Creatività e traduzione : un punto critico?

Show simple item record

dc.contributor.author Petruccioli, Daniele es
dc.date.accessioned 2017-09-25T17:59:45Z
dc.date.available 2017-09-25T17:59:45Z
dc.date.issued 2017 es
dc.identifier.uri http://hdl.handle.net/10550/61059
dc.description.abstract I confini dell?attività creativa nelle pratiche di traduzione, da sempre piuttosto dibattuti, si muovono su un crinale alquanto controverso e delicato. Questo intervento vorrebbe da un lato provare a indagarne il perché, dall?altro vedere se sia possibile fare chiarezza su alcuni momenti per così dire di crisi nella pratica traduttiva, partendo da esempi ed esperienze concrete di traduzione da diverse lingue verso l?italiano (che è la lingua madre e di lavoro di chi scrive), nella convinzione che sulla traduzione letteraria non convenga tentare alcuna riflessione a priori. es
dc.source Petruccioli, Daniele. Creatività e traduzione : un punto critico?. En: Zibaldone. Estudios italianos, 5 2 2017: 79-93 es
dc.title Creatività e traduzione : un punto critico? es
dc.type info:eu-repo/semantics/article en
dc.type info:eu-repo/semantics/publishedVersion en
dc.subject.unesco UNESCO::CIENCIAS DE LAS ARTES Y LAS LETRAS es
dc.identifier.doi es

View       (474.7Kb)

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record

Search DSpace

Advanced Search

Browse

Statistics